+39 035 4948530 info@ortellisrl.it

In articoli anteriori abbiamo parlato della normativa ADR e della documentazione richiesta per effettuare il trasporto ADR in sicurezza. In questo articolo, vogliamo focalizzarci sui requisiti necessari che i veicoli ADR devono avere per effettuare servizi di trasporto in totale sicurezza.

Trasporto merce ADR

Il Trasporto ADR (acronimo di Accordo Europeo per il Trasporto su Strada di Merci Pericolose) deve essere effettuato seguendo la normativa ADR in quattro modalità:

Trasporto ADR in colli

 

Quando si parla di Trasporto ADR in collo si riferisce al materiale e merce ADR che è già pronta da spedire con il suo imballaggio. Per ciascun collo, il prodotto da trasportare può essere contenuto in imballaggi interni più piccoli. L’imballaggio è un recipiente, oggetto o materiale che svolge una funzione di contenimento del materiale trasportato. Oppure una batteria di recipienti: insieme di contenitori (tubi – bombole – fusti a pressione) collegati tra loro da un tubo collettore fisso, in modo che la capacità complessiva dell’insieme sia superiore a 1000 litri, il tutto montato stabilmente su un telaio (come per ossigeno o metano).

Trasporto ADR in contenitori

I contenitori (Container) sono dispositivi di trasporto equipaggiati con dispositivi che permettono una rapida movimentazione da un mezzo di trasporto all’altro, idoneo al trasporto di materie ADR in colli o alla rinfusa. Sono sufficientemente robusti per usi ripetuti, progettati per facilitare il trasporto di merci attraverso uno o più mezzi di trasporto senza rotture del carico e per essere facilmente riempiti e svuotati avendo un volume non inferiore a 1 mc.

Trasporto ADR in cisterne

Per il trasporto ADR in cisterna si intende:

  • Cisterna fissa: serbatoio (contenitore), con capacità di almeno 1000 litri, fissata definitivamente sul veicolo.
  • Cisterna amovibile: serbatoio (contenitore), con almeno 1000 litri di capacità che può essere caricata e scaricata dal veicolo solo quando è vuota e dotata di una base portante (es. Scarrabile).
  • Container cisterna: serbatoio (contenitore) di capacità superiore a 1000 litri protetto da un’ossatura metallica esterna.

 

Trasporto ADR alla rinfusa

 

La rinfusa è ideale per il trasporto materiale solido senza imballaggio. Possono essere usati tantissimi tipi di imballaggio (fusti, taniche, casse, sacchi, e barili a seconda della natura della materia pericolosa da trasportare), costruiti e certificati secondo quanto previsto dalle norme contenute nella sesta parte dell’allegato A dell’edizione della norma ADR più recente.

Il trasporto in colli è sempre ammesso, eccetto alcuni casi in cui la norma prevede espressamente che si faccia ricorso ad un’altra modalità.

Definizione veicoli ADR secondo il codice della strada (c.d.s)

La definizione di veicolo ADR è più restrittiva rispetto a quella del Codice della Strada, al quale per altro va sempre rivolto uno sguardo. Comprende “ogni veicolo, a motore completo o incompleto, destinato a circolare su strada, il quale abbia almeno 4 ruote ed una velocità massima di progetto superiore a 25 km/h, così come i suoi rimorchi o semirimorchi ad eccezione dei veicoli che si spostano su rotaia, dei trattori agricoli e forestali e di tutte le macchine mobili”.

A continuazione, facciamo un elenco della terminologia più utilizzata per definire i veicoli:

  • Veicolo completo: veicolo che non ha bisogno di ulteriore completamento (per es. furgone, trattore, costruito in una sola fase);
  • Veicolo incompleto: veicolo che ha bisogno di ulteriore completamento e che richiede almeno un ulteriore stadio (per es. telaio-cabina);
  • Veicolo completato: veicolo risultante da un processo di stadi multipli completamente terminato (per es. telaio-cabina dotato di una carrozzeria).
  • Unità di trasporto: un veicolo a motore senza rimorchio o un insieme costituito da un veicolo a motore e un rimorchio ad esso agganciato;
  • Unità di trasporto merci: un veicolo, un container, un veicolo-cisterna, una cisterna mobile o un container per gas a elementi multipli.

Categorie di Trasporto ADR

  • categoria N: veicoli a motore destinati al trasporto di merci, aventi almeno quattro ruote;
    categoria N1: veicoli destinati al trasporto di merci aventi massa massima non superiore 3,5 t;
  • categoria N2: veicoli destinati al trasporto di merci aventi massa superiore a 3,5 t ma non superiore a 12 t;
  • categoria N3: veicoli destinati al trasporto di merci aventi una massa massima superiore a 12 t. “art. 47 C.d.s comma 2, lett. D”
  • categoria O: rimorchi (compresi semirimorchi);
  • categoria O1: rimorchi con massa massima non superiore a 0,75 t;
  • categoria O2: rimorchi con massa massima superiore a 0,75 t non superiore a 3,5 t;
  • categoria O3: rimorchi con massa massima superiore a 3,5 t non superiore a 10 t;
  • categoria O4: rimorchi con massa massima superiore 10 t.

 

Tipologie di veicoli soggetti ad approvazione ADR (EXII, EXIII, FL, OX, AT)

Per questi veicoli è necessario un certificato di approvazione rilasciato dall’autorità competente, valido un anno, che può essere rinnovato solo a seguito di una apposita visita di ispezione presso i centri della Motorizzazione Civile.

Veicoli per trasporto Esplosivi “in colli”

  • Tipo EXII -EXIII: Veicoli idonei ad essere allestiti per il trasporto di merci pericolose della classe 1 ADR (Esplosivi)

Veicoli per trasporto “in cisterna”

Tipo FL: Veicoli per il trasporto di liquidi con punto di infiammabilità inferiore od uguale a 61 °C o di gas infiammabili in cisterna o in veicoli batteria;
•Tipo OX: Veicoli per il trasporto di perossidi di idrogeno;
•Tipo AT: Veicoli diversi da FL e OX e destinati al trasporto di merci pericolose in cisterna o in veicoli batteria.

Tutti questi veicoli devono essere dotati del “Barrato rosa” ovvero il certificato di approvazione ADR, Come noto nei paesi della Comunità Europea, a partire dal 1-1-1997, la direttiva 94/55/CE è diventata cogente; quindi dalla su citata data, l’ADR è diventata norma anche nazionale, oltre che Internazionale.

Ciò comporta l’obbligo del rispetto di tutte le disposizioni in essa contenute, quindi anche della sottosezione 9.1.3 che così recita:

9.1.3 Certificato di approvazione
9.1.3.1 La conformità dei veicoli EX/II, EX/III, FL, OX ed AT con le disposizioni della presente parte deve essere attestata da un certificato di approvazione (certificato di approvazione ADR) rilasciato dall’autorità competente del paese di immatricolazione per ogni veicolo la cui ispezione tecnica ha dato esito positivo, o che è stato oggetto del rilascio di una dichiarazione di conformità alle disposizioni del capitolo 9.2 secondo il 9.1.2.1.

 

Devi trasportare materiale ADR in totale sicurezza con veicoli ADR in regola?

Contattaci per una consulenza e ricevi un preventivo gratuito!

Compila il form e richiedi il tuo PREVENTIVO GRATUITO per le tue Spedizioni ADR

Dichiarazione sulla Privacy Policy ai sensi dell'art.13 GDPR

Consenso Finalità Marketing diretto

+39 035 494 8530

CHIAMACI!

 

 

Oppure contattaci!

Consegniamo in tutta Italia
24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Per le vostre spedizioni:
Lunedì - Venerdì
8.30 - 12.30 14.00 - 18.00

Sede operativa Viale Europa 22, 24040 Suisio (BG)

Scopri tutte le Novità e Consigli riguardanti al mondo ADR!

*Registrandomi dichiaro di aver letto l'informativa relativa alla Privacy Policy e di prestare il mio consenso per ricevere informazioni promozionali e commerciali (c.d. finalità di marketing diretto).

Grazie di esserti iscritto alla nostra Newsletter!

Share This