+39 035 4948530 info@ortellisrl.it

L’obbiettivo principale di questo articolo è informare sulle più importanti novità e aggiornamenti che la normativa ADR 2021 porterà con sé. Tutte le disposizioni saranno operative dopo il semestre transitorio, cioè, dal primo luglio 2021.

Come tutti ben sappiamo, la normativa ADR viene revisionata con cadenza biennale ed entra in vigore negli anni dispari con tutte le sue modifiche. Per questo 2021, che dal 1° gennaio vedrà applicarsi – per tutte le parti contraenti – gli emendamenti apportati agli allegati A e B, come previsto dall’articolo 14 dell’Accordo.

Tra le novità pubblicate il 18 febbraio 2019 dal gruppo di lavoro sul trasporto delle merci pericolose dell’UNECE (Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite) si riportano alcune delle modifiche che riteniamo possano essere di particolare interesse e rilevanza per gli operatori del settore del trasporto di merci pericolose, in particolare:

Gestione rifiuti medicali infettanti

Cap. 1.1.3.6.3 Viene inserito ONU 3549 in riferimento ai “RIFIUTI MEDICALI INFETTANTI PER L’UOMO, CATEGORIA A, SOLIDI / RIFIUTI MEDICALI INFETTANTI PER GLI ANIMALI, CATEGORIA A, SOLIDI

Cap. 2.2.62.1.11.1 Le materie infettive di categoria A dovrebbero essere assegnate ai numeri ONU 2814, 2900 o 3549, a seconda dei casi. I rifiuti medici solidi contenenti materie infettive di categoria A generate dal trattamento medico degli esseri umani o dal trattamento veterinario degli animali possono essere assegnati a UN 3549. La voce UN 3549 non deve essere utilizzata per rifiuti derivanti dalla ricerca biologica o per rifiuti liquidi. Le sostanze infettive di CATEGORIA B devono essere assegnate al numero ONU 3291. NOTA 1: La denominazione corretta di rifermento al UN 3549 è UN 3549 RIFIUTI MEDICALI INFETTANTI PER L’UOMO, CATEGORIA A, SOLIDI” o UN 3549 RIFIUTI MEDICALI INFETTANTI PER GLI ANIMALI, CATEGORIA A, SOLIDI”.

Al nuovo numero ONU 3549 si applica la disposizione speciale N. 395 che indica espressamente che questo numero ONU deve essere utilizzato solo per i rifiuti medicali solidi di categoria A trasportati per lo smaltimento.

Imballaggi ADR autorizzati

In quanto alle novità sugli imballaggi, la normativa ADR 2021 prevede l’autorizzazione degli imballaggi ADR se sono soddisfatte le disposizioni generali di 4.1.1.1, 4.1.1.2, 4.1.1.6 e 4.1.3:

  • Per l’imballaggio esterno rigido, casse di legno o pallet:
    • Gli accumulatori devono essere protetti contro i cortocircuiti.
    • Gli accumulatori sovrapposti devono essere posti su più livelli separati da uno strato di materiale non elettricamente conduttivo;
    • Gli accumulatori devono essere imballati o sistemati in modo da impedire qualsiasi movimento accidentale;
    • I morsetti della batteria non devono sopportare il peso di altri elementi sovrapposti;
    • Le batterie non devono perdere in normali condizioni di trasporto o devono essere prese misure appropriate per evitare qualsiasi perdita di elettrolita dal collo (ad esempio l’imballaggio individuale delle batterie o altri mezzi ugualmente efficaci);

  • Per il trasporto di batterie usate possono essere utilizzati contenitori in acciaio inossidabile o plastica; Inoltre, devono essere soddisfatte le seguenti condizioni:
    • I contenitori devono essere:
      • Coperti
      • Oppure trasportati in veicoli o container chiusi o telonati.
    • È necessario adottare delle misure per garantire che i contenitori pieni non possano perdere il loro contenuto;
    • I contenitori devono essere resistenti agli elettroliti contenuti nelle batterie;
    • Nessun residuo dell’elettrolito contenuto negli accumulatori deve aderire alla superficie esterna dei contenitori;
    • In normali condizioni di trasporto, non devono esserci perdite di elettroliti dal contenitore;
    • L’altezza di carico degli accumulatori non deve superare il bordo superiore delle pareti del contenitore;
    • È necessario adottare misure per evitare cortocircuiti (ad esempio: le batterie sono scariche, protezione individuale dei terminali della batteria, ecc.);

ADR RADIOATTIVI: SCO III (Oggetti contaminati superficialmente)

Ci sono novità riguardo alle normative per il trasporto di merce esplosiva e, soprattutto, radioattivi con l’introduzione di nuovi criteri e nuove procedure di verifica, misura e sicurezza che consigliamo di verificare direttamente con uno specialista vista la specificità della materia.

Trasporto idrocarburi, pitture, profumi, adesivi scarti

Cap. 3.1.2.8.1.4. Solo per i numeri ONU 3077 e 3082, il nome tecnico può essere un nome che appare in lettere maiuscole nella colonna 2 della tabella A del capitolo 3.2, a condizione che questo nome non contenga “NAS” e la disposizione speciale 274 non sia assegnata. Deve essere utilizzato il nome che meglio descrive la sostanza o la miscela, ad esempio: UN 3082 MATERIA PERICOLOSA PER L’AMBIENTE, LIQUIDA, N.A.S. (IDROCARBURI) Potrebbe essere una soluzione molto agevole nel confronto della classificazione di rifiuti contenenti morchie di PITTURE-PROFUMI-ADESIVI DI SCARTO.

Trasporto batterie al litio

Cap. 4.1.4.1: I Numeri ONU 3091 “BATTERIE AL LITIO METALLICO CONTENUTE IN UN DISPOSITIVO” e ONU 3481 “PILE AL LITIO IONICO CONTENUTE IN UN DISPOSITIVO” è prevista la nuova Disposizione Speciale 390 che prevede: “Se un collo contiene sia pile al litio contenute in un’apparecchiatura che pile al litio imballate con l’apparecchiatura, i seguenti requisiti si applicano ai fini della marcatura e della documentazione della confezione:

  • Il pacco deve essere contrassegnato come “UN 3091” o “UN 3481”, a seconda dei casi. Se una confezione contiene sia pile al litio ionico che pile al litio metallico imballate con dispositivo e contenute in dispositivo, la confezione deve recare i contrassegni richiesti per entrambi i tipi di batterie. Tuttavia, non è necessario tenere conto delle celle a bottone installate nel dispositivo (compresi i circuiti stampati);
    • Il documento di trasporto deve riportare la dicitura “UN 3091 PILE AL LITIO METALLICO IMBALLATE CON DISPOSITIVO” o ” UN 3481 PILE AL LITIO IONICO IMBALLATE CON UN DISPOSITIVO “, a seconda dei casi.
    • vengono cambiate le dimensioni minime del marchio per le pile al litio, si passa da 120 x 100 mm a 100 x 100 mm, da 105 x 74 mm a 100 x 70 per le dimensioni ridotte.

Consulente ADR qualificato: obbligo nomina

L’obbligo di nomina di consulente ADR è stato esteso alle aziende che rivestono il ruolo di puro speditore.

Ricordiamo che i nostri consulenti esperti restano a disposizione per ogni approfondimento sui temi del trasporto di merci e rifiuti pericolosi.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti sull’argomento e le novità ADR 2021:

In Autotrasporti Ortelli Srl rimaniamo sempre aggiornati in materia ADR per offrire il miglior servizio di trasporto e logistica di materiale pericoloso, merce e rifiuti speciali. Garantiamo sicurezza e competenza con spedizioni puntuali e sicure grazie al nostro personale qualificato e automezzi specializzati.

Richiedi il tuo preventivo gratuito senza impegno!

Compila il form e richiedi il tuo PREVENTIVO GRATUITO per le tue Spedizioni ADR

Dichiarazione sulla Privacy Policy ai sensi dell'art.13 GDPR

Consenso Finalità Marketing diretto

+39 035 494 8530

CHIAMACI!

 

 

Oppure contattaci!

Consegniamo in tutta Italia
24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Per le vostre spedizioni:
Lunedì - Venerdì
8.30 - 12.30 14.00 - 18.00

Sede operativa Viale Europa 22, 24040 Suisio (BG)

Scopri tutte le Novità e Consigli riguardanti al mondo ADR!

*Registrandomi dichiaro di aver letto l'informativa relativa alla Privacy Policy e di prestare il mio consenso per ricevere informazioni promozionali e commerciali (c.d. finalità di marketing diretto).

Grazie di esserti iscritto alla nostra Newsletter!

Share This