+39 035 4948530 info@ortellisrl.it

In Italia ogni giorno le aziende devono preparare tonnellate di colli di rifiuti pericolosi classificati come ADR perché sono considerati dannosi per l’ambiente e la salute umana e si sa che trasportare questo tipo di materiali e rifiuti diventa un’operazione molto delicata e che qualsiasi tipo di errore può recare danni all’ambiente e la salute in generale.

Per questo motivo si deve prestare una particolare attenzione alla preparazione dei colli per effettuare il trasporto adr in totale sicurezza scegliendo i contenitori giusti che possano prevenire qualsiasi fuoriuscita e urti, così come la giusta etichettatura che permetta riconoscerli ed evitare in questo modo qualsiasi danno all’ambiente e alla salute umana.

Scegliere l’imballaggio adatto al tipo di materiale adr

La prima cosa da fare in merito alla preparazione dei colli contenenti rifiuti pericolosi consiste nello scegliere un imballaggio idoneo, che può essere, ad esempio, un fusto o una scatola. Bisogna specificare che tutti i rifiuti pericolosi secondo il D.L. n.152 del 2006 sono anche rifiuti assimilabili all’ADR e devono rispettare tutte le normative che riguardano l’imballaggio ed etichettatura delle sostanze classificate come pericolose.

Tutti gli imballaggi dedicati al trasporto dei rifiuti pericolosi hanno l’obbligo di essere omologati e codificati in funzione della pericolosità dei materiali e sostanze in essi contenuti. Una volta che l’imballaggio avviene nel modo idoneo, dovranno eventualmente essere marcati ed etichettati secondo le normative mostrando principalmente:

  • Etichetta R – Codice CER: Per denotare la presenza di rifiuti pericolosi;
  • Numero ONU preceduto da “UN”: Identifica il codice della materia in quattro cifre secondo la normativa ADR;
  • Marchi ed etichettatura di pericolosità secondo la normativa ADR;
  • Etichettatura con tutte le informazioni specifiche simile a quella “CPL”.

Per quanto riguarda agli automezzi che trasportano rifiuti pericolosi o classificati ADR, dovranno avere pannelli e placche richieste dalla normativa ed essere contrassegnati nella parte posteriore con una targa gialla con la lettera “R” in nero e con le misure 40×40.

Trasporto su strada e la normativa ADR

ADR è l’acronimo di “Accord Dangereuses Route”, sintesi di “Accordo europeo relativo ai trasporti internazionali di merci pericolose su strada”. Questa è la ragione principale del perché tutti i materiali e sostanze che transitano sulla strada devono seguire scrupolosamente tutte le normative ADR.

Si deve prestare particolare attenzione a:

  • La classificazione dei materiali e sostanze contrassegnati come pericolosi o che rientrano nella classifica ADR;
  • Rispettare tutte le condizioni di imballaggio e requisiti imposti dalla legge durante tutte le fasi in cui avviene il trasporto su strada;
  • Controllare l’idoneità dei veicoli e cisterne che trasporteranno quel tipo di sostanze, materiali e merce pericolosa. Dovranno soddisfare tutti i requisiti che la normativa ADR richiede in quanto a modalità costruttive e idoneità, così come l’obbligo di recare pannelli e placche che contraddistinguano che sono adatti al trasporto ADR.

Devi preparare merce e materiale classificato come adr per essere trasportato su strada? Contattaci per avere una consulenza e preventivo gratuito!

Compila il form e richiedi il tuo PREVENTIVO GRATUITO per le tue Spedizioni ADR

Dichiarazione sulla Privacy Policy ai sensi dell'art.13 GDPR

Consenso Finalità Marketing diretto

+39 035 494 8530

CHIAMACI!

 

 

Oppure contattaci!

Consegniamo in tutta Italia
24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Per le vostre spedizioni:
Lunedì - Venerdì
8.30 - 12.30 14.00 - 18.00

Sede operativa Viale Europa 22, 24040 Suisio (BG)

Scopri tutte le Novità e Consigli riguardanti al mondo ADR!

*Registrandomi dichiaro di aver letto l'informativa relativa alla Privacy Policy e di prestare il mio consenso per ricevere informazioni promozionali e commerciali (c.d. finalità di marketing diretto).

Grazie di esserti iscritto alla nostra Newsletter!

Share This